Prossimo Evento

No Upcoming Events Found

Mostre ed Eventi

No Upcoming Events Found

News


Dal 15 maggio al via la seconda residenza d’ artista. Chiara Camoni “Del tempo lineare e del tempo ciclico ovvero della Storia e della natura”.

La seconda residenza è quella di Chiara Camoni, con il progetto basato sull’archivio Zaccagna denominato “Del tempo lineare e del tempo ciclico ovvero della Storia e della natura”. Le due concezioni classiche del tempo sono quella lineare e quella circolare. Quella circolare è stata appannaggio delle società antiche e in genere delle società orientali, mentre quella lineare delle società moderne ed in particolare di quella occidentale. Nella concezione ciclica il tempo viene rappresentato da una ruota. Tutti gli avvenimenti si ripetono in un incessante circolo. La concezione lineare è rappresentata invece da un freccia che inesorabilmente corre verso il futuro, lasciando il passato dietro di sé.
Durante le prime settimane di ricerca, verranno individuati alcuni luoghi significativi, documentati all’interno dell’Archivio Zaccagna. Si organizzeranno quindi delle brevi gite, per rintracciarli e per vedere come si presentano oggi. Da queste ricognizioni si svilupperanno i vari laboratori ed il progetto espositivo.

ATTIVITÀ DIDATTICHE E DI GRUPPO
TREKKING Si svolgeranno alcune camminate per raggiungere i luoghi di interesse: si sceglieranno percorsi semplici, affrontabili da tutti, accompagnati da guide.
WORKSHOP DI FOTOGRAFIA DEL PAESAGGIO Si scatteranno foto durante il percorso e sul posto una volta raggiunto; il laboratorio proseguirà poi con il lavoro di scelta e post produzione, fino alla stampa finale.
WORKSHOP DI DISEGNO Si affronterà il disegno come strumento conoscitivo della realtà circostante e come pratica meditativa. Si svolgeranno sessioni all’aperto di copia dal vero e di studio del paesaggio e sessioni in studio legate al disegno botanico.
LE ERBACCE Si guarderanno con occhi diversi le piante spontanee, anche quelle considerate “erbacce”. Se ne studieranno le proprietà e gli utilizzi. Verrà realizzata una campionatura, anche in funzione dei corsi di stampa vegetale.
STAMPA VEGETALE La stampa vegetale utilizza le proprietà tintoree di piante, erbe e fiori, per ottenere una stampa diretta su tessuto. I campioni prelevati durante le escursioni verranno utilizzati per questo tipo di tecnica. I luoghi visitati si manifesteranno nella loro essenza più intima attraverso le immagini così ottenute.

I laboratori prevedono prima un’escursione a piedi, alla portata di tutti. Le mete sono state individuate durante la fase di studio dell’ Archivio Zaccagna e sono luoghi di interesse storico e naturalistico.
Nei giorni successivi si svilupperanno i laboratori presso il Centro Arti Plastiche di Carrara, con i materiali raccolti e prodotti durante le passeggiate. I laboratori: – disegno di paesaggio e disegno botanico – foto di paesaggio e post-produzione, – riconoscimento delle piante e stampa vegetale
Escursioni e laboratori sono gratuiti e aperti a tutti, persone esperte e principianti, adulti e bambini, fino ad esaurimento posti. Al momento dell’iscrizione verranno fornite alcune informazioni pratiche.
Referente per le iscrizioni: Elisa Zaninoni – 334 1789476

Si inizia Martedì 15 con un’escursione breve, ritrovo al pomeriggio ore 14 a Basati. Si percorre il sentiero della Valle del Giardino.
Mercoledì 16: laboratori mattino ore 10 -12 (stampa vegetale) e pomeriggio ore 15.30 -18.30 (disegno e fotografia).

Sabato 19 escursione, ritrovo al mattino ore 10 a Bergiola Foscalina. Si percorre il sentiero verso il Monte Brugiana.
Domenica 20 laboratori, mattino ore 10 -12 (stampa vegetale) e pomeriggio 15,30 – 17,30 (disegno)
Martedì 22 laboratori, mattino ore 10 -12 (fotografia)

Sabato 26 escursione, ritrovo al mattino ore 10 a Colonnata. Si percorre il sentiero verso Vergheto/Foce Luccica.
Domenica 27 laboratori, mattino ore 10 -12 (stampa vegetale) e pomeriggio 15,30 – 17,30 (disegno)
Martedì 29 laboratori, mattino ore 10 -12 (fotografia)

Continua lettura

  • Concerti di Primavera 14° stagione
    Al via la 14° stagione dei Concerti di Primavera, organizzati dal Circolo Musicale La Lugnola di Carrara, con il patrocinio del Comune di Carrara.
    I quattro concerti della rassegna si svolgeranno all’interno della suggestiva cornice del CAP Centro Arti Plastiche, in via Canal del Rio a Carrara.
    Il primo appuntamento è in programma lunedì 7 maggio con il concerto solistico del pianista Nicola Losito, che presenterà un programma con musiche di Haydn, Beethoven, Chopin e Schumann.
    Originario di Udine, il 22enne Nicola Losito è considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione. Nell’agosto del 2017 la rivista Amadeus gli ha dedicato la copertina con un cd dedicato a Robert Schumann. Sempre l’anno scorso ha ricevuto la Medaglia della Presidenza della Camera dei Deputati come riconoscimento al suo talento. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali l’International Piano Competition Dinu Lipatti di Bucarest. Si è esibito in molti paesi europei e negli Stati Uniti. Nel corso di quest’anno debutterà a Istanbul, Oslo e Londra, nella Steinway Hall per la Keyboard Trust London.
    Questi gli altri concerti in programma: domenica 13 maggio il Quartetto Savinio, martedì 22 maggio Lorenzo Micheli alla chitarra, mercoledì 30 maggio Laura Marzadori al violino e Olaf John Laneri al pianoforte.
    I concerti hanno inizio alle ore 21.00. L’ingresso è libero.

    Continua lettura

  • Coming soon – Seconda residenza d’artista.

    La seconda residenza è quella di Chiara Camoni, che sarà attivata dalla seconda metà di aprile, con il progetto basato sull’archivio Zaccagna denominato “Del tempo lineare e del tempo ciclico ovvero della Storia e della natura”. Chiara Camoni  lavora con un ampio ventaglio di materiali e seguendo molteplici processi artistici. L’artista esplora la metamorfosi di forme e percezioni nel corso del tempo, mettendo in luce la poeticità di questo costante flusso di apparizione e scomparsa. Le opere partono spesso dall’utilizzo di materiali trovati casualmente o dal rapporto intessuto con persone vicine. Questi incontri producono ciò che lei definisce “deviazioni”, una fonte di costante verifica della capacità contemplativa di uno sguardo empatico sul mondo.

    #Stay Tuned

    Continua lettura