Dopo una parentesi più che ventennale, la tradizione della Biennale Internazionale di Scultura, viene ripresa nel 1996 con l’VIII edizione, che viene a confrontarsi con un mondo dell’arte che nel frattempo ha subito notevoli cambiamenti.

Dall’edizione 2006 il Centro Arti Plastiche diventa una delle sedi principali dell’evento. 
Le acquisizioni, sono numerose e riguardano una vasta gamma di generi della scultura contemporanea, tra i nomi:

  • 1-il-canto-delle-note-di-pietre-marco-gastini “Malinconia” (2006) di Diego Morandini
  • 2-serpe-mercuriale-bizhan-bassiri “Serpe mercuriale” (2006) di Bizhan Bassiri
  • 3-finestre-in-un-ora-calda-del-giorno-vittorio-messina “Finestre in un’ora calda del giorno” (2006) di Vittorio Messina
  • 4-senza-titolo-nunzio “Senza titolo” (2006) di Nunzio
  • 5-il-vortice-dei-volti-marco-bagnoli “Il vortice dei volti” (2006) di Marco Bagnoli
  • 6-plastilina-eugenio-giliberti “Plastilina” (2006) di Eugenio Giliberti
  • 7-ali-di-fuoco-giuseppe-spagnuolo “Ali di fuoco” (2006) di Giuseppe Spagnuolo
  • 8-panhandler-ohad-meromi “Panhandler”(2010) di Ohad Meromi
  • 9-ah-galla-II-fabio-viale “A galla II” di Fabio Viale